modulo 1

Stereotipi, discriminazioni e violenze di genere. Un approccio multidisciplinare”

 

Il primo modulo formativo introduce i partecipanti al tema degli stereotipi, delle discriminazioni e della violenza di genere, affrontati attraverso molteplici e diverse chiavi di interpretazione, funzionali a comprendere l’evoluzione del fenomeno nonché le sue principali declinazioni nei diversi contesti in cui prende forma l’esperienza di vita quotidiana.

Nel corso di questo primo modulo si parla dunque del rapporto tra discriminazioni e stereotipi di genere e le loro derive violente, focalizzando in particolare l’attenzione sulla trasformazione che tale rapporto ha subito nel corso dell’ultimo secolo, sulle dinamiche psicologiche alla sua base, sulle implicazioni di carattere sociologico, infine sulle ricadute criminologiche legate alla diffusione di comportamenti devianti.

La seconda parte del modulo si focalizza invece sull’analisi di casi e contesti specifici nei quali la violenza di genere tende a prendere forma (scuola, famiglia, posto di lavoro, ecc.) nonché su specifiche categorie di “vittime” (le donne, i giovani, ecc.).

Tra i docenti intervenuti nel corso di questo primo modulo, lo psicologo Pierluigi Cordellieri e il giurista-criminologo e grafologo Giuseppe Edoardo Genovese.

Discriminazioni di genere e violenza sul posto di lavoro

Discriminazioni di genere e violenza a scuola. Bullismo e cyberbullismo

Discriminazioni di genere e violenza in famiglia. Stalking, maltrattamenti e femminicidio

Oltre la violenza: storie di femminicidio e analisi psico-criminologiche